Ci sono alcuni eventi che hanno inevitabilmente segnato la storia dell’Italia e, di conseguenza, anche quella dei giorni nostri. Delle date che ognuno di noi dovrebbe tenere bene a mente, dal momento che non si tratta esclusivamente di eventi di natura politica, ma importanti anche a livello culturale e di costume.

L’unificazione dell’Italia. Il 17 marzo 1861 Vittorio Emanuele II venne nominato re d’Italia, con una legge per cui Cavour si è speso veramente tantissimo. Viene conservata la continuità dinastica tra il Regno d’Italia e il Regno di Sardegna, di fatto stoppando l’ambizione e la speranza del popolo italiano di mettere nelle mani di un’assemblea costituente la funzione di scegliere le nuove istituzioni dello Stato.