Marzo ci porta inevitabilmente a pensieri di spiagge, mare, sole e aperitivi ma la vera domanda innanzi a queste riflessioni è, che costume useremo quest’estate?
La risposta arriva velocemente perché i migliori brand in fatto di moda hanno pensato di darci tutte le indicazioni necessarie per essere cool anche sotto il sole caliente dell’estate.
Seguendo le indicazioni della Maison Chanel, in questo periodo presente su tutti i tabloid per la scomparsa del suo stilista karl lagerfeld, si celebra il “punto vita” delle donne.
La casa di moda francese sempre al primo posto nella rappresentazione dell’eleganza e della raffinatezza non si smentisce neppure nella declinazione del “bon ton da spiaggia”.

Con una collezione che sottolinea il punto vita, Chanel, suggerisce la femminilità non nell’ostentazione delle proprie forme ma nella “descrizione” di queste, dedicando ampio spazio agli accessori come le cinture brandizzate a dettaglio e definizione perché anonimato non venga contemplato neppure sotto l’ombrellone.

Per le signore che il due pezzi lo apprezzano maggiormente addosso alle altre, non mancano i costumi interi che, su sfondo bianco lasciano risaltare figure colorate che attirano l’attenzione senza diventare invadenti. I pantaloncini da ciclista, poi, che ci catapultano nei meravigliosi anni ’90 diventano il passepartout; indossandoli al mattino con il costume a vista si possono tenere fino a sera, aggiungendo una cintura e una giacca, per l’aperitivo in spiaggia.
Ancora, raffinati tailleur con giacche dal mood oversize e gonne al ginocchio ma con lo spacco “vedo non vedo” dal caratteristico tessuto simbolo della maison; pantaloni larghi e jeans dai colori tenui. Queste sono le caratteristiche che riaccendendo i ricordi in chiave amarcord portandoci, inevitabilmente, a risvegliare la “Jackie Kennedy” presente in noi.
Coma da “disposizioni” di madamoiselle Coco, sandali dal piglio classico caratterizzati dalla trasparenza del tacco e borse pochette da portare tutto il giorno magari abbinandole alla, sempre glam, 2.55.

Mariangela Bonaparte