La meningite è pericolosa, per questo è importante saper riconoscer per tempo i sintomi più comuni, in modo da intervenire subito. Ecco i 9 più frequenti

La meningite non è altro che un’infiammazione delle meningi, ovvero di quelle membrane che proteggono il sistema nervoso centrale e, dunque, il cervello e il midollo spinale.

L’origine della malattia è prevalentemente infettiva dal momento che risulta essere dovuta a molteplici agenti patogeni che possono provocarla come batteri (meningococco, pneumococco ed emofilo di tipo b o Hib), funghi o virus (in ques’ultimo caso, si tratta delle infiammazioni più frequenti e meno pericolose).

Essa, inoltre, può concentrarsi esclusivamente nelle meningi oppure verificarsi in concomitanza con altre patologie (ad esempio, tifo, tubercolosi, rosolia, varicella e morbillo). Solo rare volte, poi, la meningite può essere causata da tumori cerebrali, specifici farmaci e lesioni fisiche. Ovviamente, la gravità ed il trattamento da effettuare varieranno in base alla causa.