A volte con i propri figli non si sa se rivelare o meno determinate situazioni: ecco alcuni consigli utili cosa è meglio dire e cosa no

Momenti di forte stress, talvolta, potrebbero portare a dire ai propri figli qualcosa di sbagliato. In tali momenti, infatti, si tende a non dare troppo peso alle frasi dette magari in momenti di fretta o rabbia. Il rischio, dunque, diviene quello di ferirli o di urtare indelebilmente la loro sensibilità così da provocare, spesso, una rottura dei rapporti e della fiducia.

Ci sono, quindi, situazioni in cui sarebbe preferibile tacere: tuttavia, ciò dipende fondamentalmente dall’età. Ad esempio, si dovrebbero adottare opportune precauzioni quando si decide di parlare loro delle proprie debolezze o della decisione di divorziare oppure, ancora, di rivelargli di averli adottati.

Rapporto tra genitori e figli: come riuscire a comprendersi

Al fine di evitare di creare un muro nel rapporto con il proprio figlio, un genitore dovrebbe trasmettergli amore, sicurezza e serenità. Come in qualsiasi altra tipologia di relazione umana, non bisogna dare nulla per scontato.

Educare i bambini è difficile e riuscire a creare una solida comunicazione con loro lo è ancora di più. Controproducenti si rivelano, in tal caso, una rapida perdita di pazienza nonché un tentativo di manipolazione non volendo accettare un eventuale conflitto di vedute dovuto alle età diverse.