Conosci la Dieta Scarsadale, diventata molto famosa da qualche tempo? Ecco tutto quello che c’è da sapere e gli errori da non commettere

Nata nei dintorni di New York nel 1978 per merito del dottor Hermann Tarnower, la “dieta Scarsdale” è un particolare regime alimentare finalizzato a una drastica riduzione delle calorie giornaliere e ad un dimagrimento significativo e rapido.

Oltremodo celebre è lo slogan di questo programma dietetico che promette una perdita di peso corporeo pari a “10 chili in 14 giorni“. Curiose di scoprire i vantaggi di questa dieta prodigiosa? Non vi resta che proseguire la lettura!

In cosa consiste e come funziona la dieta Scarsdale?

La dieta Scarsdale è un tipico esempio di dieta low-carb basata sull’assunzione di un maggiore quantitativo di proteine e su una limitazione del consumo di grassi e carboidrati. Essa prevede un apporto calorico quotidiano equivalente a circa 1000 Kcal secondo la seguente suddivisione:

· 43 % di proteine;
· 34,5 % di carboidrati;
· 22,5 % di grassi.

Il regime dietetico Scarsdale stabilisce un menù settimanale che va osservato scrupolosamente per 2 volte di seguito. Non ci sono limiti di peso per gli alimenti (fa eccezione il pane), ma non sono previste sostituzioni. Per questa ragione, sono state ideate delle varianti di questa dieta, quale quella vegetariana, in maniera tale da abbracciare le esigenze di tutti.