Tutto quello che c’è da sapere sulle lampade abbronzanti per ottenere una pelle con un bel colorito senza rimetterci in salute: scoprilo su AreaDonna!

Molte persone si recano regolarmente nei centri estetici sottoponendosi a trattamenti abbronzanti: alcuni lo fanno solo in estate, altri in tutti i periodi dell’anno, per mantenere sempre un bel colorito dorato.
Altri invece le utilizzano per “preparare il terreno”, in vista di un periodo di soggiorno balneare, arrivando così in spiaggia con la pelle già “pronta” per stendersi sul lettino.

L’uso di queste apparecchiature di bellezza, va tuttavia attentamente dosato ed intervallato, con tempi di esposizione e di riposo che possono cambiare molto da una persona ad un’altra.

Si potranno poi gradualmente aumentare e ravvicinare i tempi e le “dosi”, quando l’incremento della melanina sull’epidermide, porterà i primi risultati visibili.

Eritemi, macchie solari, nevi e disidratazione sono solo i primi campanelli d’allarme: perseverare con esposizioni eccessive od errate, può portare anche alla comparsa di melanomi o altri tumori cutanei.