Oltre all’antica cinta muraria e ai resti di una chiesa bizantina, molto bella è la chiesa in stile romanico, il castello e la vasta piazza. Inoltre l’area intorno a Castro è famosa per la presenza di numerose grotte carsiche, delle quali la più conosciuta è la “Zinzalusa”; in dialetto pugliese “zinzuli” vuol dire stracci e la grotta ne prende il nome per la presenza, al suo interno, di tante stalattiti che sembrano, appunto, gli stracci che si stendono al Sole ad asciugare. Una curiosità: fino ai primi anni del 1900 il suolo della “zinzalusa” era ricoperto da più di 5 metri di guano di pipistrelli: i vecchi “inquilini” della spelonca.

5. GALLIPOLI

È una delle località più famose della Puglia per la movida notturna che anima le sue sere d’estate con i locali alla moda e le discoteche che attirano “nottambuli” da tutti i paesini dei dintorni (tra i più cool il Praja, il Samsara, il Rio Bo, il Parco Gondar). Senza dimenticare per il suo bellissimo mare che le ha fatto guadagnare il soprannome di “perla dello Ionio”. Da vedere è il centro storico, il castello aragonese, i palazzi e la fontana greca più antica d’Italia del III sec. a.C.

6. SANTA MARIA DI LEUCA

Ci troviamo sulla costa salentina, nel punto più meridionale della Puglia. Le più caratteristiche attrattive del luogo sono il fiordo del Ciolo e il faro alto quasi 50 metri e da sempre punto di riferimento dei marinai di questo tratto di mare. Il fiordo è una stretta insenatura che si apre nelle rocce calcaree, ed è attraversato da un ponte sospeso sul a 36 metri di altezza, e per questo luogo prediletto dai temerari amanti dei tuffi da altezze vertiginose.







Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News