A chi non piacciono i latticini? A meno di un’intolleranza al lattosio, i latticini sono delle vere e proprie prelibatezze. Ecco come gustarli

Questi tipi di alimenti, derivanti dalla lavorazione del latte, vengono utilizzati nella maggior parte delle ricette. Naturalmente non tutti i prodotti realizzati sono dietetici e se si ha in mente di inserire un latticino nella propria dieta light è bene fare attenzione al numero di grassi che esso contiene. Molti sono usati sia nei piatti dolci che salati, altri invece sono indicati solo per un tipo di preparazione.

Lo Yogurt fa parte di quella categoria di latticini che possono essere utilizzati sia nei piatti salati che dolci. Ottenuto dalla fermentazione di batteri presenti nel latte, questo alimento può essere usato per preparare un delizioso Plumcake o una salsa alla greca per condire insalata, carne o anche vari panini. Oppure lo si può mangiare così, a colazione o a merenda aggiungendoci magari frutta o cereali. Il maggior produttore di Yogurt è la Germania ma anche la Grecia, paese rinominato per il suo Yogurt greco.

La mozzarella è considerata la regina dei latticini. Il suo nome, probabilmente, deriva dal termine Mozza che richiama il gesto di mozzare il formaggio con l’indice e il pollice. Può essere usata in moltissimi piatti grazie al suo sapore di latte delicato. Uno dei piatti più famosi al mondo che contiene tra gli ingredienti la mozzarella è la Pizza Margherita.