Cosa succede quando, in una coppia, quella che guadagna di più è proprio la donna? Lui si sente minacciato? Scoprilo qui!

Che gli italiani siano dei maestri nell’inventare dei problemi da zero è ben risaputo. Per lo più quando si tratta d’inventarne nella vita di coppia. Eppure il disagio sembra di quelli gravi: difficili da trattare ed estremamente destabilizzanti. Il fatto che è che tradizionalmente è l’uomo quello che deve “sostenere la famiglia”: essere un po il Pater Familias della situazione.

Quando questo delicato (ma non tanto) equilibrio viene alterato, si crea una situazione un po’ strana: l’uomo perde il suo orgoglio e diventa meno sicuro. Le redini della famiglia passano nelle mani della donna: non è più lei a dipendere da lui, ma viceversa. Gli uomini si sentono subito insoddisfatti, quasi come se qualcuno avesse attentato alla loro virilità maschile.

La crisi di coppia, dunque, nasce proprio da un fattore psicologico ancor prima che fisico; il problema è quello mentale. Basti pensare che negli USA già una donna su 4 guadagna più del marito senza che ci siano dei problemi che portano alle liti, incomprensioni, al comportamento rabbioso, alle solite battutine velenose e alle piccole vendette (che, diciamocelo, non sono mai in ritardo, anzi!).