Grazie alla sua conformazione idrogeologica il nostro Paese è ricco di sorgenti termali: ecco quali sono maggiormente consigliate

Già i Romani ne sfruttavano gli immensi benefici recandosi alle terme, luoghi di incontro che oltre a permettere la socializzazione avevano effetti positivi sulla salute in generale, sia a scopo estetico che curativo.

Oggi grazie all’evoluzione delle conoscenze e della tecnologia non si va solo alle terme, ma si può scegliere tra differenti tipologie di acque termali ognuna con effetti e proprietà diverse perfette per rispondere alle singole esigenze di tutti gli individui. Basta informarsi un po’ per trovare la soluzione migliore per il problema del singolo individuo.

Terme con acque solfate

Questa tipologia di terme è indicata per coloro che sono alla ricerca di un rimedio per i problemi gastrointestinali, del fegato oppure dell’apparato digerente, le più famose in Italia sono quelle di Boario e di San Pellegrino terme. Per quanto riguarda le modalità si possono bere sia le acque oppure fare dei fanghi rilassanti che permettono di tornare in forma.