Il Morbo di Chron è una patologia intestinale molto diffusa, ma poco conosciuta: scopri su AreaDonna i sintomi caratteristici e come curarlo

Quando si parla del morbo di Crohn, sono in molti a fare spallucce. Si tratta, in effetti, di una malattia cronica poco conosciuta, ma non per questo poco diffusa. In particolare, si tratta di una condizione patologica cronica che irrita l’apparato digerente agendo sull’intestino tenue e su una parte (quella iniziale) dell’intestino crasso.

Di fatto, però, il Morbo di Crohn può colpire una qualsiasi parte dell’apparato digerente (anche l’ano o la bocca). Inserita nel gruppo delle malattie croniche intestinali (definite come MICI), al giorno d’oggi si tratta di uno disturbi più diffusi in Italia. Per giunta, questa patologia insorge in modo graduale e peggiora nel tempo, anche se talvolta può dare dei segni di remissione che possono durare persino un paio di anni.

Secondo le stime, solo nel Bel Paese ne soffrono circa 200.000 persone, mentre negli USA questo valore raggiunge una stima di circa mezzo milione. Ultimamente, inoltre, l’incidenza del morbo di Crohn aumenta in tutto il mondo.