Le sette meraviglie che costituiscono le Isole Eolie nel nord della Sicilia, sono: Lipari, Vulcano, Alicudi, Salina, Filicudi. Stromboli e Panarea

Sono tutte isole di origine vulcanica, da sempre suscitano enorme interesse nei geologi di tutto il mondo e sono caratterizzate dalla natura selvaggia, dai villaggi dei pescatori che riportano indietro nel tempo e da un mare blu scuro, talmente belle e particolari da essere state dichiarate dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità nel 2000.

Le sette isole sono diversa tra loro, infatti mentre Lipari è tipicamente cittadina e Panarea quella mondana, Filicudi ha un’aria chic, Alicudi è selvaggia e arcaica, Salina tranquilla e dall’aspetto campagnolo, infine Stromboli e Vulcano hanno un aspetto aspro e agreste.

Lipari, il centro storico culturale

Lipari è la più popolosa tra le sette, con dieci mila abitanti ed è il centro storico – culturale. Le spiagge sono tantissime e particolari, come quella di Acquacalda a ridosso di una montagna di pomice o di Papesca sulla quale un velo di polvere di pomice fa si che l’acqua assuma un colore turchese; ci sono tante sorgenti termali, sentieri da percorrere, oltre a botteghe e bazar, ristoranti di prodotti tipici dove rigenerarsi. Da non perdere è il Castello di Lipari, una fortezza rocciosa affacciata sul mare, sul quale è posizionato il Museo regionale dedicato all’archeologo Luigi Bernabò Brea.