Sia il mare che la piscina possono evocare in loro sensazioni di non controllo e ingestibilità, unite al timore che subentra per il movimento delle onde al mare o per la profondità della vasca in piscina.

Ma cosa si può fare per aiutarli a superare questa paura?

Come aiutare i bambini a superare la paura dell’acqua

Aiutare i bambini a superare la paura dell’acqua è possibile. In primis, è importante che i genitori siano comprensivi, rispettino i loro tempi e li rassicurino. Mai spingerli a fare qualcosa che non vogliono, non mortificarli, non paragonarli mai ad altri bambini per così dire più bravi che entrano in acqua senza problemi.

Non è assolutamente consigliato combattere la paura dell’acqua nei bambini, scaraventandoli in modo giocoso nelle acque del mare o in piscina. Potrebbero spaventarsi e subire un trauma con conseguenze molto pesanti per il loro futuro.

Al contrario, bisogna aspettare che siano loro a fare il primo passo, assecondarli, e nel momento in cui si avvicinano all’acqua fargli sentire che non c’è pericolo e che si è lì proprio per controllare che tutto fili liscio.