Cambiare colore ai tessuti è una soluzione pratica ed economica per dare nuova vita ad alcuni tessuti o a capi che, per qualche motivo, si sono scoloriti. Farlo correttamente non è difficile: basta infatti seguire qualche piccolo e semplice accorgimento.

Tingere i tessuti non è un’operazione complicata, iniziate scegliendo la tipologia di tintura.
Ne esistono sostanzialmente due:

  • prodotti artificiali, acquistabili in un qualsiasi supermercato. I prezzi sono abbordabili e c’è davvero l’imbarazzo della scelta tra i colori a disposizione.
    Nel caso abbiate bisogno di un consiglio è meglio che vi rechiate in un colorificio in un negozio di detersivi: lì sapranno senz’altro aiutarvi, specie se si è alle prime armi! Bisogna infatti considerare che, se il capo è colorato, la tinta si sommerà al colore di base. Per avere un’idea più chiara, basta dare un’occhiata al cerchio cromatico di Itten, che mostra le differenti combinazioni;
  • prodotti naturali fai-da-te. E’ una valida alternativa, certamente ecologica e rispettosa dell’ambiente!

Una volta deciso, bisogna individuare il tipo di materiale da trattare (che deve essere già pulito!) e la modalità.