In cosa consiste l’intolleranza al lattosio?

Si parla di intolleranza quando vi è impossibilità da parte dell’organismo di riuscire a digerire correttamente il tipo di zucchero che è contenuto all’interno del latte, il lattosio.

Si tratta di una condizione della quale sempre più persone sono affette, alcune stime tra le più accreditate mostrano infatti che essa interessa una percentuale superiore ad un terzo della popolazione italiana. Può essere trasmessa attraverso il profilo genetico, oppure può svilupparsi a qualsiasi età, sia infantile, sia adulta. Si deve alla carenza dell’enzima soprannominato lattasi, il quale riesce generalmente a processare il lattosio.

Coloro che non ne hanno a sufficienza, provano dunque seri fastidi nel momento ingeriscono latte oppure dei derivati. Tuttavia, l’entità dei sintomi può variare in maniera anche molto sensibile a seconda del livello di gravità dell’intolleranza.