Salvatore Parolisi, condannato a 20 anni per l’omicidio Melania Rea, in carcere studia giurisprudenza e spera di uscire il prima possibile, ma sarà veramente così?

Prima la condanna a 30 anni in carcere, che poi sono diventati solo 20, ma lui si è sempre dichiarato innocente. Stiamo parlando di Salvatore Parolisi e di uno dei delitti che hanno maggiormente scosso l’opinione pubblico, ovvero quella della moglie Melania Rea. In carcere, al momento, c’è lui, il solo indiziato dell’omicidio, ma Parolisi si è sempre professato estraneo ai fatti e starebbe preparandosi a tornare in libertà.

Nel corso degli ultimi mesi sta circolando una voce che si è fatta sempre più insistente circa la possibile scarcerazione di Parolisi. Attualmente si trova rinchiuso nel carcere di Bollate, in provincia di Milano, condannato all’ergastolo per l’omicidio Melania Rea. Ricordiamo come il giudice gli abbia inflitto una pena di 20 anni, inferiore rispetto alla richiesta prima dell’ergastolo e poi dei 30 anni di reclusione, riconoscendo l’assenza dell’aggravante della crudeltà. Sembrava che il percorso di buona condotta in carcere avrebbe portato Parolisi a uscire dalla cella già nello scorso mese di luglio, ma per il momento tutto tace.