La felicità di un figlio dipende non solo dai genitori, ma anche dal contesto sociale in cui si trova a crescere: ecco come aiutarlo se è in crisi

Quando nasce un figlio, i primi soggetti che si occupano dell’educazione e della formazione del bambino sono i membri della famiglia. Nella società odierna uno dei principali problemi, di cui si discute molto, è proprio la crisi dei valori, soprattutto dei più giovani.

Tale crisi sconvolge le strutture familiari in primis, ma anche l’intera società, in quanto porta molto spesso il giovane ad avere atteggiamenti poco consoni, non solo nei confronti dei genitori, ma dell’intera comunità.

Essendo la famiglia la prima entità educativa, è importante che siano proprio i genitori a riuscire ad instaurare con il ragazzo il giusto rapporto.

Il rapporto genitori – figli

Nel rapporto tra genitori e figli è molto importante la sfera emotiva. Molto spesso i genitori adottano soluzioni educative che non sempre corrispondono alle aspettative e ai bisogni degli adolescenti, causando conflittualità verbale e nel peggiore dei casi si può arrivare anche a quella fisica.