I funghi sono una delle bontà tipiche del periodo autunnale: ecco quali si possono gustare in questo periodo e in quali ricette

L’autunno è il periodo più indicato sia per la crescita che per la raccolta dei funghi, però è necessario cercare di individuare quelli commestibili, e per fare tutto ciò è necessario una certa competenza ed esperienza in merito a questo argomento.

Ora cercheremo di elencare e descrivere in maniera chiara e sintetica, quali poter gustare in tutta tranquillità.

Moretta

La moretta è un fungo commestibile che ha un orlo greco e peloso, la sua carne è particolarmente gustosa, ma inodore di colore bianco e alcune volte anche grigia ed è un fungo che di solito si sviluppa singolarmente o anche a gruppo.
Questo fungo si può preparare bollito, anche se non girano molte ricette con questo fungo, essendo ricco di acqua è indicato per una dieta con moltissimi nutrienti, ma con pochissimi carboidrati.

Broche

Un altro fungo commestibile, si presenta dal cappello liscio è di colore giallo-marrone che cambia però colore in base all’umidità, il gambo può essere alto dai 4 agli 8 centimetri, avendo una struttura molto soda e compatta.

Questo fungo si presta ad alcune ricette se ben cotto, infatti mangiandolo crudo può provocare gravi problemi gastrointestinali. Comunque questo fungo può essere gustato ben cotto come abbiamo precedentemente accennato e con un po’ di insalata e prezzemolo, olio sale ed aglio, oppure con le patate.

Prataiolo

E’ uno dei funghi più ricercati, si trova facilmente nelle bancarelle, un fungo molto gustoso, cresce nei campi e nei prati, ma anche nei boschi.
Il suo cappello è molto grande di colore chiaro quando il fungo è piccolo, mentre assume un colore più scuro quando è più grande.

LEGGI ANCHE

→ Patate mon amour: 3 ricette per gustarle al meglio

→Tempo di uva: le varietà migliori da gustare