L’Islanda è un’isola che offre paesaggi spettacolari, merito di una natura primordiale tra vulcani attivi, altissimi geyser e cascate epiche

Durante una viaggio in Islanda on the road sono tante le attrazioni da visitare. Il consiglio è di dedicare alla vacanza almeno una settimana o dieci giorni, così da non perdere nessuna delle attrattive presenti sull’isola.

Reykjavík, la moderna capitale dell’Islanda

La base di partenza è Reykjavík, la capitale dell’Islanda. È il centro più popoloso della nazione islandese, in quanto ospita più di un terzo dell’intera popolazione (120 mila abitanti, in Islanda abitano poco più di 330 mila persone). Per visitarla può essere sufficiente anche un giorno pieno.

Reykjavík è una capitale moderna, dove le principali attrazioni sono tutte legate a un’architettura contemporanea. Uno dei luoghi d’interesse di maggiore impatto è l’Harpa Concert Hall, posizionato nei pressi del porto. L’edificio ospita l’Orchestra Sinfonica e disegna in maniera affascinante lo skyline dell’isola.

Un’altra tappa da non perdere durante la visita di Reykjavík è il Museo Nazionale Islandese, dove sono custodire alcune delle più preziose testimonianze della storia del popolo islandese.

Le prime testimonianze storiche risalgono al nono secolo. All’interno del museo impossibile non notare una piccola statua in bronzo, risalente all’anno Mille, la quale custodirebbe tra le mani la croce di Cristo (secondo altri, invece, l’oggetto sarebbe da identificare con il martello di Thor).

Blue Lagoon e whale watching in Islanda

Due delle esperienze da non perdere durante un viaggio in Islanda sono sicuramente un bagno nella Blue Lagoon e il whale watching, termine riferito all’osservazione delle balene.

LEGGI ANCHE

→ 3 viaggi on the road da fare con le amiche

→ Le 5 destinazioni più green al mondo

→ Giappone: i luoghi da visitare per un viaggio da sogno