Il Coolsculpting promette di essere uno dei trattamenti estetici più rivoluzionari: ecco come funziona, quanto costa e dove farlo

Cominciare una dieta non è facile. Ogni lunedì milioni di persone dovrebbero cominciare una dieta ma pochi lo fanno davvero. Ci ripromettiamo sempre di cominciare il lunedì seguente, dopo Pasqua, dopo Natale, dopo il matrimonio di una coppia di amici e via dicendo.

Quando finalmente ci riusciamo e cominciamo a fare attività fisica regolarmente, avere uno stile di vita regolare e mangiare sano, cominciamo a vedere i primi miglioramenti e le nostre speranze aumentano. Quando riusciamo a raggiungere il peso desiderato, però, notiamo che il risultato non è esattamente quello che avevamo sperato.

Nonostante tutti gli sforzi compiuti per raggiungere il nostro obiettivo, quel inestetico cuscinetto depositato sull’addome non vuole proprio andar via o magari notiamo un rilassamento cutaneo, quello che nel gergo slang chiamiamo “pelle flaccida”.

Questo succede soprattutto a chi ha perso una quantità ingente di chili e nella maggior parte dei casi si ricorre ad una liposuzione o una liposcultura per dire addio all’odiata cellulite. Ciò porta in seguito ad una serie di disagi post operatori e anche ad una degenza. Ora, invece, si sente molto parlare in giro del CoolSculpting, una tecnica che permetterebbe di liberarsi dei cuscinetti o dell’eccesso di pelle post dieta senza affrontare il lungo calvario dell’operazione chirurgica.

Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta, il costo e dove è possibile effettuarla in Italia.

Cos’è il CoolSculpting?

Si tratta di una procedura non chirurgica, basata sulla tecnologia Freeze Detect, che va ad agire sulle cellule adipose sottopelle. Questo trattamento è stato sviluppato da ZELTIQ, grazie alla Cryolipolysis, che nasce dalla scoperta di due scienziati americani, il dottor Dieter Manstein e il dottor R. Rox Anderson.

LEGGI ANCHE

→ Trattamenti anticellulite: i più efficaci

→ Fanghi anticellulite: funzionano davvero?

→ Creme anticellulite: quali sono le più efficaci?