L’Italia è una nazione in cui vivono ancora molti parchi naturalistici che godono di una particolare attenzione nel territorio nostrano

I parchi naturali, infatti, sono supportati da una serie di iniziative in loro favore e sono protetti e tutelati dalla legge, attraverso tutta una serie di normative, che mirano a preservarne innanzututto la presenza, ma anche la dignità e la floridezza.

È proprio per questo che i parchi naturali protetti sono detti “Parchi Nazionali”.

I parchi naturalistici sono una delle mete più gettonate ed indicate per trascorrere una giornata, un week-end o le proprie vacanze immersi nella natura, respirando aria salubre, ma soprattutto serena.

Per una persona che vive tutti i giorni tra il traffico, il caos e lo smog delle grandi città, correndo tra un mezzo pubblico e l’altro, poter vivere un momento naturalistico, di pieno contatto con la natura, risulta essere un momento fondamentale per la cura di sè.

Tra i numerosi e bellissimi parchi naturalistici che partecipano del territorio italiano, ve ne saranno presentati 5 da non perdere assolutamente, che centrano appieno le caratteristiche ideali di un parco naturale.

1. PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO, LAZIO E MOLISE

É una di quelle realtà in Italia, che oltre ad essere un luogo di natura incontaminata, riprende totalmente lo stile di vita rurale che si poteva incontrare in tutta la nazione più di qualche decennio fa. Infatti, questo parco nazionale, oltre ad essere rigoglioso di natura incontaminata, accoglie ventiquattro caratteristici borghi, in cui poter conoscere la storia e le tradizioni della vita rurale del centro Italia.

Oltre a queste caratteristiche singolari, è doveroso menzionare anche la fauna del parco, che può lasciare incantati, con la possibilità di incontrare un orso bruno marsicano, animale tipico del posto.

2. PARCO NAZIONALE DEL CILENTO

Il Cilento è un’area in provincia di Salerno in cui risiede uno dei più rinomati e esclusivi parchi nazionali italiani.

Questo parco è, infatti, patrimonio dell’Unesco e dal 2010 è il primo in Italia ad avere la denominazione di “Geoparco“. Un Geoparco è infatti un’area naturale protetta dall’Unesco, che presenti un numero di siti geologici naturali e nel quale esiste un piano di sviluppo sostenibile.

Per questo e per altre ragioni, quindi, il parco nazionale del Cilento è assolutamente da visitare. È l’ideale anche per chi, oltre alla natura, ama dare al proprio viaggio anche una valenza culturale, potendo visitare i vicini siti archeologici di Paestum, Elea e i santuari vicini a Capo Palinuro.

LEGGI ANCHE

→ Le mete perfette per chi ama il trekking

→ 5 borghi italiani stupendi da visitare quest’autunno

→ 5 percorsi enogastronomici d’autunno