Buona cucina, giudici inflessibili, adrenalina e colpi di scena: Masterchef piace tanto, ma perché? Scopriamo insieme gli ingredienti del suo successo

Che negli ultimi anni gli show-cooking abbiano avuto un boom non è sfuggito a nessuno. Che in Italia il cibo sia una passione trasversale e uno degli argomenti di conversazione preferiti è cosa nota anche all’estero. Che i talent show appassionino il pubblico è ormai un dato assodato.

Non stupisce quindi che il re dei talent show culinari sia giunto quest’anno all’ottava edizione senza perdere un grammo dell’appeal originario. Anzi, man mano che gli anni (e le edizioni) si susseguono, Masterchef conquista sempre più spettatori, avviandosi a diventare un vero e proprio fenomeno culturale di massa.

Ma perché sono tutti pazzi per Masterchef? Quali sono gli ingredienti – è proprio il caso di dirlo- del suo successo inossidabile?

La popolarità dei giudici

Un talent show si basa in buona parte sul team di esperti che guida, istruisce e giudica i concorrenti. Buona parte della riuscita del programma sta quindi nel mettere insieme una giuria che non sia solo competente, ma anche composta da personaggi carismatici e dotati di una forte personalità. In questi anni molti dei commenti e dei tic dei giudici che si sono susseguiti nella giuria di Masterchef sono diventati dei veri e propri tormentoni, per la gioia e il divertimento del pubblico a casa.

LEGGI ANCHE

→ Grande Fratello Vip 4: quando inizia, chi presenta e papabili concorrenti

→ 8 vip che hanno scritto almeno un libro nella loro vita

→ Perché Grey’s Anatomy piace così tanto? 4 motivi per amare questa serie