La maggior parte di noi donne conoscono e usano regolarmente creme e sieri per il viso, mentre non tutte hanno ancora dimestichezza con i booster: di cosa si tratta?

Sono quei prodotti che, moltiplicando le prestazioni dei trattamenti abituali, promettono risultati molto superiori senza ricorrere a trattamenti estetici più “invasivi”.

Col Termine BOOSTER, ci si riferisce, in effetti, a un amplificatore. Sono il ritrovato di punta che oggi puoi scovare facilmente sugli scaffali in farmacia o profumeria. Ideati per aumentare esponenzialmente i benefici di sieri e creme, sono declinati in numerose varianti in base alle esigenze da soddisfare, si tratti di una necessità di maggiore idratazione o di stimolo metabolico, o appunto, di rassodare la pelle del viso.

COME SI PRESENTANO

Solitamente, questi ritrovati sono commercializzati in forma liquida, essendo privi di emollienti e parti grasse tipiche delle creme. Tale consistenza permette una rapidissimo assorbimento e una maggiore concentrazione di principio attivo. Anche se al tatto possono ricordare i comuni sieri, generalmente il booster propone però una sola sostanza, in altissima concentrazione.
Per un trattamento completo, il consiglio è di utilizzare il booster dopo la detersione ma prima di siero e crema, quindi in abbinamento con tutti quanti i prodotti.

A CIASCUNO IL SUO

Puoi combattere il colorito spento tipico del periodo invernale con la vitamina C che, in quanto potente antiossidante contrasta i radicali liberi che causano l’invecchiamento precoce. Tra l’altro, la tecnologia che ha portato alla realizzazione di questi questo tipo di booster consente una maggiore stabilità di tale vitamina, che, come noto, si degrada molto in fretta.

LEGGI ANCHE

→ Trattamenti estetici: i 5 che andranno alla grande nel 2020

→ Laser viso per una pelle liscissima: pro e contro

→ Creme viso: le low cost migliori sul mercato