Il 2019 si lascia alle spalle tendenze più o meno apprezzabili, capaci di rivoluzionare il concetto del beauty e del mondo che gli appartiene

Cosa dire dei trend da dimenticare? Quali sono state le chicche tutte al femminile che speriamo di relegare nel tempo a un anno che sancisce la fine del decennio passato?

Abbiamo aperto una breve panoramica informativa per scovare le mode e le tendenze che hanno dominato (negativamente) il 2019. Insomma, se le trovate di stile finiscono in un modo o nell’altro sotto i riflettori, spesso dovremmo proprio chiederci il motivo di tale ingiustificata fama: vuoi anche tu dimenticare il blush a forma di cuore che ha impazzato su Instagram sotto l’hashtag sweetmakeup? O preferisci tornare con i piedi per terra e lasciarti alle spalle la moda-unicorno che ha fatto impazzire milioni di giovani donne in tutto il mondo?

Insomma, se con l’arrivo del nuovo anno è doveroso stilare una lista di buoni propositi, noi sappiamo già cosa (non chiedere): ecco una lista delle tendenze più discutibili del 2019!

Mermaid Nails: una moda da lasciare <<in fondo al mare>>

Lo stile riesce a modificare le influenze artistiche in tendenze estremamente originali, versatili e capaci di comunicare la personalità di ogni donna. Non è un caso che la nail art del 2019 abbia deciso di trasformare moltissime ragazze in vere e proprie sirenette! Unghie lunghe e coloratissime, valorizzate da sfumature sgargianti, applique dorate che richiamano alla memoria il luccichio della sabbia e l’immancabile presenza del cavalluccio marino a simboleggiare la moda di un’estate in cui il detto less is more è stato apparentemente dimenticato. Insomma, sebbene de gustibus non disputandum est, è anche vero che i dettagli a tema marino, valorizzati da glitter, pietre e ricostruzioni 3D di code di sirena non hanno sicuramente messo tutti d’accordo. Per noi, è no!

LEGGI ANCHE

→ Trucco glitter sì o no?

→ Fondotinta: fluido, compatto o spray? Come scegliere quello perfetto

→ Ricostruzione unghie o gel? Ecco come scegliere