Ma in Italia per adesso si può stare tranquilli, non c’è bisogno di preoccuparsi: non è necessario non andare a mangiare cinese, non c’è bisogno! L’importante, in questo momento, è non andare in Cina, soprattutto nelle zone dove ha avuto origine l’epidemia.

Come difenderci dal nuovo Coronavirus cinese

Come diffuso dagli esperti del campo medico e dal Ministero della Salute, la cosa più importante è non andare in Cina, soprattutto nei pressi della città di Wuhan e nelle zone limitrofe, se possibile.
Per il resto bisogna avere una serie di accortezze necessarie ad evitare un possibile contagio:

  • lavare spesso e bene le mani, con acqua calda e sapone;
  • utilizzare prodotti a base di alcol per disinfettarsi le mani (soprattutto se ci si reca in Cina);
  • tossire o starnutire sempre in un fazzoletto, e buttare subito il fazzoletto nella spazzatura;
  • in mancanza di fazzoletto, starnutire nell’incavo del gomito o nelle mani, per poi lavarsele subito;
  • se si va in Cina, portare dietro con se sempre una mascherina ed evitare luoghi troppo affollati;
  • cercare di ridurre il contatto con chi ha tosse, raffreddore e mal di gola (evitarlo del tutto se si è in Cina).

Nessun allarmismo però! Fortunatamente, per adesso, in Italia, siamo ancora fuori pericolo.