Nero? Solo se abbinato a dovere

Il nero non è affatto un colore da disdegnare in vista della primavera del 2020. Vale il medesimo discorso fatto per il bianco: il nero è ok, ma solo se abbinato con cognizione di causa.

A tal proposito, da evitare qualsiasi look contraddistinto dal tipico total black, più adatto per l’inverno o la stagione autunnale. La primavera, infatti, è sinonimo di meraviglia e vitalità, il che porta a scegliere automaticamente capi più colorati. No, non stiamo parlando di vestiti e magliette necessariamente dai colori sgargianti, ma di indumenti che possiedano quelle sfumature delicate descritte in precedenza.

Il nero, in questo caso, potrà trovare abbinamento con colori quali il giallo tenue e l’azzurro chiaro, o anche l’arancione, purché risulti anch’esso leggero e delicato. Naturalmente un altro colore che andrà per la maggiore è il Classic Blue, tonalità del 2020.

I colori più aggressivi: dal viola al fucsia

E per quanto riguarda quelle colorazioni più aggressive come il viola e il fucsia? Come comportarsi? Quali sono le tendenze in vista della stagione in arrivo? In linea generale, colori come il fucsia e il viola risultano essere ben accetti nell’ambito delle tendenze per la primavera del 2020.

Tuttavia, è bene precisare che indossare abiti e indumenti contraddistinti da simili colorazioni comporta necessariamente la scelta di abbinamenti adeguati. Il total look, infatti, andrà rigorosamente evitato (sarebbe un vero e proprio colpo in un occhio!), preferendo creare un contrasto leggero tra l’indumento più colorato e quello meno colorato. Un’idea potrebbe essere quella di abbinare il fucsia con un delicato e tenue azzurrino.