Quando le temperature si fanno più miti cresce la voglia di portare la primavera anche in tavola con un allestimento che richiami questo periodo

Ma come deve essere preparata un’impeccabile tavola di primavera? Ecco qualche suggerimento che prende in considerazione:

– come apparecchiare
– come decorare
– l’atmosfera da creare con i profumi

I fiori, grandi protagonisti della tavola di primavera

I fiori sono i veri protagonisti della stagione e quindi non possono mancare su una tavola primaverile. Sia per il loro colore che per il profumo che emanano, da soli sono capaci di far correre subito la mente ai prati fioriti e alla bella stagione e per questo motivo devono essere scelti con cura ed essere messi in bella vista come centrotavola. La scelta, ovviamente, deve ricadere su fiori di stagione, meglio ancora se di campo, quelli più tipici della primavera.

Per quanto riguarda, invece, la loro distribuzione, si può dare ampio spazio alla fantasia. Si può creare un unico centrotavola grande oppure optare per tanti piccoli vasetti da sistemare in punti strategici della tavola. Il must di stagione? Contenitori vintage come portavasi per stupire i propri commensali.

Un’esplosione di colori a tavola

Una tavola primaverile non può essere definita tale se non è coloratissima e allegra. Per questo motivo lo stile più cool del momento è quello che mixa i colori accesi dei piatti a quelli a contrasto del tovagliato, che deve essere rigorosamente in stoffa, senza dimenticare le tonalità dei fiori scelti come colorazione. Anche in questo caso sarà il proprio gusto a guidare la scelta delle tonalità.

LEGGI ANCHE

→ Piantina di limone in tazza: come realizzarla e profumare tutta la casa

→ Erbe aromatiche: 5 varietà da coltivare e i consigli in cucina

→ Torta zenzero e limone: la ricetta