Tenerife è una delle isole più interessanti delle Canarie. La più grande dell’arcipelago delle Canarie, propaggine vulcanica del continente africano

Tenerife si affaccia sulle spiagge che fanno da limite naturale tra il deserto del Sahara e l’Oceano Atlantico ed è conosciuta come paradiso naturale da ormai migliaia di turisti. Tenerife è senza dubbio una meta che durante tutto l’anno viene ambita dai visitatori per sfuggire al freddo invernale o per godersi un’estate diversa.

Dove si trova e come arrivarci

Tenerife è il fulcro della vita dell’arcipelago, dominata dal vulcano ormai dormiente Teide, che fa anche parte del Parco Nazionale. Piu popolata e sicuramente più estesa rispetto alle altre isole dell’arcipelago, Tenerife è però una meta meno turistica rispetto a Lanzarote e Fuerteventura. Deve il suo successo in campo turistico soprattutto alla vastità di climi che ospita e alla sorpresa che riesce a regalare ai suoi visitatori, che saranno cosi volenterosi da visitarla tutta. A sorprendere i visitatori è senza dubbio il vulcano Teide perennemente innevato, che con i suoi 3700 metri di catena montuosa rappresenta senza dubbio una delle grandi attrazioni di quest’isola.

L’isola è raggiungibile in maniera molto agevole grazie alle tantissime compagnie aeree che offrono voli con tariffe ragionevoli. Atterrerete direttamente a Tenerife che è l’unica isola con ben due aeroporti. Entrambi gli aeroporti sono dotati di ampie infrastrutture e servizi che permettono di accogliere nel modo migliore i turisti in sbarco. Se non si sceglie un volo diretto è possibile poi fare scalo a Barcellona o Madrid e poi prendere da li un volo per Tenerife.

La nave è un mezzo utilizzato solo ed esclusivamente dai visitatori che desiderano trasportare anche l’auto sull’isola, di contro va ammesso che è necessario però un viaggio lungo fino alla costa meridionale spagnola e poi da li un lungo viaggio in nave fino a Tenerife. Lo si consiglia generalmente per chi deve effettuare un trasferimento o deve alloggiare per lunghi periodi sull’isola.

Perché visitare Tenerife

Le motivazioni che spingono molti a raggiungere quest’isola per visitarla sono molte, alcune più turistiche altre più adatte agli amanti della natura e della tranquillità (come accade con alcune isole greche). Infatti quest’isola offre un motivo per essere visitata a qualsiasi tipo di vacanziere. Visitare Tenerife significa godere di una vacanza dalle mille opportunità. Infatti l’isola offre spiagge dorate (Playa de la Arena, El Bollullo, El Medano ), o distese di ghiaia di origine vulcanica. Il mare calmo e cristallino è una delle punte di diamante di quest’isola.

Anche per chi non ama rilassarsi troppo anche se è in vacanza, l’isola offre località meno popolari per sperimentare il tracking o anche numerose opzioni ricreative e culturali come musei, gallerie d’arte e anche numerose città da visitare prima tra tutte Santa Cruz. Tenerife è una splendida meta per gli amanti del trekking che possono addentrarsi in escursioni e passeggiate con 21 sentieri segnalati nel Parque Nacional de Ias Canadas del Teide. Oltre tutto ciò se desiderate una vacanza più naturalistica potrete godere di un eco parco in cui assistere a spettacoli acquatici di delfini, orche e balene e anche della varietà di oltre 300 uccelli che potrete ammirare da distanze ravvicinate.

LEGGI ANCHE

→ Isole Eolie: cosa vedere e cosa non perdere

→ Isole Greche: dove andare per una vacanza da sogno

→ Voglia di mare: le 10 isole più belle del mondo