Con oltre 10mila casi confermati di contagio da Covid-19, l’emergenza Coronavirus in Italia è la seconda più grave a livello internazionale alle spalle soltanto della Cina, dove l’epidemia è partita

Oltre alla Corea del Sud e all’Iran, stanno aumentando i contagi anche in Francia, Germania e Spagna. Intanto, sono trascorsi due mesi dall’inizio del focolaio nella città di Wuhan e ancora non è stata trovata una cura definitiva per sconfiggere il virus. Secondo gli esperti, ci vorranno circa due anni prima di trovare un vaccino per contrastare il nuovo Coronavirus responsabile della pandemia attualmente in atto.

Quali sono, allora, le cure che si stanno tentando al momento?

Antivirali (Remdesivir) e genetica

Il farmaco che si sta utilizzando di più in queste settimane è il Remdesivir, un antivirale prodotto dalla casa farmaceutica statunitense Gilead Sciences. L’obiettivo principale del Remdesivir è di imperidre al Coronavirus di replicarsi nell’organismo umano, andando a creare una versione deformata di un elemento indispensabile al virus per moltiplicarsi a livello cellulare. In merito all’impiego del Remdesivir arrivano buone notizie anche dal NIH (acronimo per National Institutes of Health, agenzia USA per la salute pubblica), che ha sottolineato i risultati già brillanti ottenuti dal Remdesivir nella cura contro la Mers scoppiata in Medio Oriente quasi dieci anni fa.

Un’altra strada battuta dalla scienza in queste settimane è il ricorso alla genetica. Nello specifico, alcuni dottori stanno testando l’efficacia del materiale genetico del Coronavirus per la realizzazione di un vaccino su scala globale. Al momento l’esperimento non ha ancora dato i frutti sperati, ma gli scienziati concordano sul fatto che questa sia la strada più breve per arrivare a un vaccino in grado di combattere in maniera efficace il Covid-19. A questo proposito, l’azienda Moderna Therapeutics ha annunciato che nel mese di aprile sarà avviato un test su volontari tramite un vaccino costituito dal RNA del Coronavirus.

LEGGI ANCHE

→ I 5 virus più pericolosi del mondo

→ Disinfettante fai da te: come prepararlo secondo le indicazioni dell’OMS

→ Coronavirus in Italia: perché si è diffuso così tanto e cosa aspettarci?