L’ultimo Decreto del Governo per combattere la diffusione del Coronavirus ha prolungato la chiusura delle scuole fino al prossimo 3 aprile: ma cosa fare a casa?

Milioni di famiglie italiane si trovano a dover fare i conti con una situazione di emergenza, dal momento che mai prima d’ora gli istituti scolastici erano stati chiusi per un periodo così lungo. In questi giorni migliaia di donne si sono dovute reinventare mattine e pomeriggi nuovi insieme ai propri figli, cercando di stare loro il più vicino possibile. Ecco alcuni consigli su come trascorrere il tempo senza scuola con i bambini al tempo del Coronavirus.

Movimento, creatività e cucina

Nelle ultime ore la parola che viene ripetuta più spesso è Io resto a casa, il nome associato dal Governo al Decreto con cui si è trasformata tutta Italia in zona protetta. Nonostante ciò, prendendo tutti gli accorgimenti del caso e rispettando le norme contenute nel Decreto (evitare luoghi affollati, assembramenti pubblici e privati, distanza di almeno un metro con le altre persone), si è liberi di uscire per una passeggiata, meglio se in campagna o in montagna, l’importante è che non ci sia nessuno. I bambini amano stare fuori all’aria aperta, muoversi e sentirsi liberi.

Oltre al movimento, è importante dare spazio anche alla creatività. Ad esempio, si può coinvolgere il proprio bambino a dipingere con estratti naturali, magari utilizzando le barbabietole per il rosso, gli spinaci per il verde, la curcuma per il giallo, ecc. Sì anche alla verdura in tutte le sue forme, da sfruttare per la realizzazione di stampini naturali.

E già che ci siamo, perché non organizzare una lezione di cucina intitolata Cucinando s’impara? I bambini sono da sempre affascinati dalla preparazione del pranzo o della cena, per questo motivo è un’ottima idea coinvolgerli tra i fornelli. Volendo unire l’utile al dilettevole, si può chiedere loro di offrire un aiuto nello stabilire la quantità esatta degli ingredienti, così da mantenere la mente allenata.

LEGGI ANCHE

→ Coronavirus: quale cure si stanno tentando al momento?

→ Coronavirus in Italia: perché si è diffuso così tanto e cosa aspettarci?

→ Coronavirus: colpisce anche i bambini? Quali misure adottare?