Paura del contagio, quarantena e a volte una situazione davvero difficile: come superare l’ansia che attanaglia molte persone in questo periodo?

La paura del contagio da Coronavirus nonché la forzata quarantena in casa imposta dalle autorità per evitare l’espandersi della pandemia, portano sempre più persone a soffrire di frequenti attacchi di panico e di un senso crescente di ansia. È del tutto normale ma occorre imparare a gestire queste sensazioni, per vivere più serenamente, soprattutto quando in casa ci sono dei bambini. Ecco, allora, qualche consiglio utile per trattare l’ansia in modo efficace.

Perché aumenta l’ansia

L’emergenza che riguarda il Coronavirus è un pericolo molto grande che sfugge al controllo delle persone e per questo motivo genera molta ansia. Si tratta di un nemico invisibile, le cui mosse sono incerte così come incerta è la durata dell’emergenza che obbliga tutti a restare chiusi in casa, non potendo uscire neanche per una breve passeggiata. La pandemia ha messo le persone davanti all’idea concreta della morte, un pensiero che da sempre genera nell’essere umano paura perché si confronta con il senso del limite: limite per la vita che non è eterna ma anche perché ci si sente impotenti di fronte a qualcosa che non si può controllare.

A questo si aggiunge lo stravolgimento delle proprie abitudini di vita, una cosa destabilizzante a qualsiasi età ma soprattutto per i più giovani. Eppure riuscire a gestire l’ansia è possibile con un piccolo sforzo.

I consigli per gestire l’ansia da Coronavirus

Un ottimo antistress che aiuta ad allontanare l’ansia è quello di impegnarsi in lavoro manuali: la mente, concentrandosi nel coordinamento delle mani, smette di arrovellarsi su quelle tematiche che procurano ansia. Via allora ai lavori manuali: impastare, fare le pulizie, fare ginnastica sono tutti trucchi che permettono di scaricare l’ansia e tenerla lontana.

Anche fare ordine, nell’armadio o in libreria, è un ottimo sistema per tenere tutto sotto controllo e allontanare i pensieri negativi, soprattutto quelli di inadeguatezza.

LEGGI ANCHE

→ Coronavirus e bimbi: come trascorrere il tempo senza scuola

→ Coronavirus in Italia: perché si è diffuso così tanto e cosa aspettarci?

Christmas Blues: come affrontare depressione e ansia natalizia