Non spariscono i bonus per le famiglie con l’inizio della Fase 2. Nella giornata del 26 aprile 2020, il Premier Giuseppe Conte ha confermato che il 4 maggio prenderà inizio la seconda fase, con alcune attività imprenditoriali e commerciali che potranno riaprire. Sono tanti oggi a chiedersi se spariranno, appunto, gli incentivi e i sussidi per le famiglie. Come ha confermato lo stesso Giuseppe Conte i bonus non spariranno. Ma vediamo ora insieme in generale come funzionano questi incentivi dedicati alle famiglie presenti sul territorio italiano.

Quali sono i bonus che le famiglie potranno richiedere per un aiuto nella fase 2 ? Le scuole restano chiuse fino a settembre e questo significa che per i genitori che lavorano e hanno i figli a casa, servono aiuti seri.

BONUS PER LE FAMIGLIE CON LA FASE 2: GLI INCENTIVI NON SPARIRANNO, QUALI SONO DISPONIBILI

Non bisogna temere, i bonus per le famiglie continueranno a esserci anche dopo l’avvio delle Fase 2. Nel corso delle conferenza del 26 aprile 2020, Giuseppe Conte ci ha tenuto a precisare che l’INPS ha compiuto un grande sforzo nell’ultimo mese, facendo evadere e approvando, in appena 30 giorni, un numero di richieste pari a quello che viene lavorato in cinque anni! Pertanto, questo non può non aver causato dei ritardi per quanto riguarda l’approvazione di domanda e l’erogazione delle varie forme di sostegno. Tutte le misure ora in vigore verranno, prossimamente, rafforzate e affiancante da altri incentivi, al fine di sostenere le famiglie italiane. Si tratta di un impegno molto importante questo, che nelle prossime settimane sicuramente diventerà più grande, in particolare quando verranno introdotte nuove misure.

BONUS CONFERMATI E NUOVI, FASE 2: QUALI SONO

Ma quali sono i bonus messi a disposizione per le famiglie in Italia? Oltre a confermare quelle già esistenti, il Governo ha scelto di aggiungere nuove misure:

BONUS FIGLI: il Governo vuole istituzionalizzare questa misura come forma di sostegno per tutte le famiglie con figli minorenni;

BONUS BABY SITTER: con la chiusura delle scuole, è necessario dare la possibilità ai genitori lavoratori di avere baby sitter e balie;

CONGEDO PARENTALE ESTESO: in alternativa alla misura precedente, i genitori posso usufruire di questo bonus e restare a casa con i bambini;

RETE SOCIO-EDUCATIVA: il Governo ha intenzione di sostenere la realizzazione di una rete socio-educativa che, attraverso l’aiuto degli enti del terzo settore, avrà come scopo quello di sostenere i genitori lavoratori e di garantire il diritto allo studio ai bambini.

Qui la guida: COME RICHIEDERE I BONUS