Il concerto del primo maggio si farà. Sarà una edizione certamente straordinaria, molto diversa da quelle che abbiamo visto in passato. Ma il coronavirus ha già cambiato troppo le nostre vite, le ha stravolte. Non ci può togliere tutto! E il volto femminile del concertone, ancora una volta in diretta da Roma, sarà Ambra Angiolini. In diretta dal Teatro delle Vittorie a Roma, Ambra sarà al timone del concertone, come aveva fatto già in passato. In questi giorni l’attrice si è mossa in prima linea per la sua Brescia e ha toccato con mano quello che significa vivere in piena emergenza, in una delle zone più colpite di Italia. La sua testimonianza sarà sicuramente molto forte.

AMBRA E’ ANCORA UNA VOLTA IL VOLTO DEL CONCERTONE DEL PRIMO MAGGIO A ROMA

In questa edizione straordinaria la Rai punta ancora su Ambra che in passato aveva convinto per bravura e simpatia. Quest’anno il suo ruolo sarà ancora più complicato. Non dovrà gestire una piazza, si troverà senza pubblico a presentare le esibizioni degli artisti. Affronterà temi che mai avrebbe probabilmente immaginato di dover cambiare. Questo maledetto covid 19 ci ha cambiati e ha cambiato tutto.

Ma come sarà il concerto del primo maggio in diretta domani da Roma? Rai e Cgil, Cisl e Uil, vista l’impossibilità di tenere il consueto Concertone a  San Giovanni a Roma in occasione della festa dei lavoratori, hanno deciso insieme di trasformare l’evento di piazza in un programma televisivo, “Musica per l’Italia – Lavoro in sicurezza: per costruire il futuro”, con contributi musicali selezionati, prodotti e realizzati per l’occasione.
Quattro ore – dalle 20 alle 24 su Rai3 – di testimonianze, racconti e musica live per rendere omaggio a tutte le lavoratrici e i lavoratori, a tutti gli italiani, che con grande senso di responsabilità hanno affrontato questo periodo difficile di distanziamento sociale.
Nel corso del programma  si parlerà anche del lavoro del futuro, della necessità di ripartire salvaguardando come bene primario la salute, la sicurezza di tutti i cittadini e di tutti i lavoratori. Ma ci sarà anche spazio per tanta musica, come da tradizione, con artisti italiani che si sono messi a disposizione per l’occasione eccezionale e i cui contributi sono stati realizzati da iCompany con la direzione artistica di Massimo Bonelli.

Un viaggio, anche geografico, attraverso l’Italia e attraverso le esperienze umane e professionali vissute in questi mesi, con uno sguardo al futuro, all’Italia che sarà, ai nuovi modi di lavorare.

Un viaggio che sarà raccontato in diretta anche su RaiRadio2, voce storica a fianco del Primo Maggio, con gli interventi – anche in diretta su Rai3 – di Gino Castaldo e Ema Stokholma.
Quest’anno, poi, lo speciale “Musica per l’Italia – Lavoro in sicurezza: per costruire il futuro” oltre ad essere trasmesso su RaiPlay in diretta, e in modalità on demand al termine dell’evento, avrà anche un canale dedicato per la lingua dei segni (Lis) per le persone non udenti. Rispetto alle passate edizioni, e anche questa è una novità assoluta, la piattaforma digitale proporrà un’offerta esclusiva con tanti contenuti realizzati dagli artisti e disponibili solo su RaiPlay.

L’appuntamento con Ambra e con il concerto del primo maggio è per domani, dalle 20 su Rai 3.