Must have 2020 è indubbiamente la tuta. Monocolore, sportiva o più elegante, ogni modello può essere utilizzato per realizzare un look per tutte le occasioni

Anche una classica tuta in materiale tecnico può essere utilizzata per creare un abbinamento casual da tutti i giorni. Le caratteristiche più importanti da considerare quando si acquista una tuta sono indubbiamente il materiale, il colore e la forma. Infatti, in base alla propria fisicità e alle proprie esigenze sarà necessario acquistare un modello che rispetti la silhouette e metta in evidenza i punti forti del corpo.

Materiali e colori

Quando si scegliere la tuta per stare in casa o uscire è importante valutare attentamente che essa presenti due caratteristiche fondamentali: un materiale di qualità e la nuance corretta. I tessuti più indicati per una tuta da utilizzare in casa o per uscire sono indubbiamente il cotone, la viscosa, il jersey, il satin oppure la maglia e il cashmere ed evitare i tessuti tecnici utilizzati per il vero e proprio abbigliamento sportivo. Per quanto riguarda i colori, questi devono rigorosamente essere neutri evitando così il fluo e i colori troppo accesi. Il tessuto non deve altresì presentare stampe o disegni bensì ricami delicati o piccoli decori.

Come indossare la tuta a casa

Indossare la tuta a casa è piuttosto semplice. Tuttavia, per evitare un look sciatto o trasandato è opportuno rispettare determinate regole. In primo luogo è sconsigliato utilizzare tute eccessivamente sportive, che presentano scuciture o buchi. Il look sofisticato, ideale per ricevere ospiti dell’ultimo minuto, che permetta di sentirsi a proprio agio è quello composto da un pantalone in maglia dalle linee morbide (ad esempio un pantalone a zampa) e un top semplice. Le nuance da prediligere sono indubbiamente quelle neutre del beige, rosa antico, grigio o nero. Come top è possibile utilizzare una classica t-shirt bianca abbinata ad maxi cardigan oppure un maglione in cashmere che riprenda il colore del pantalone. È essenziale che il pantalone non sia troppo lungo per evitare che venga calpestato e, nel caso in cui si scegliesse un’altra tipologia di pantalone, evitare i classici jogger con l’elastico alla caviglia per evitare di ottenere un look da palestra, troppo sportivo.

Come abbinare la tuta fuori casa

La tuta rappresenta il capo ideale per chi vuole un outfit alla moda senza rinunciare alla comodità. Tuttavia, anche fuori casa è importante rispettare alcune indicazioni per apparire sempre curate. Al contrario di quanto detto precedentemente, per un pomeriggio casual è possibile scegliere un pantalone jogger, che si stringa alla caviglia con un elastico. È importante, però, che questo sia cucito con un tessuto di buona qualità e sia decorato con fantasie o ricami che ne sdrammatizzino l’allure troppo sportivo.

Ottima da abbinare è sicuramente una t-shirt chiara, rigorosamente senza stampe, ricami o disegni e regular fit. Infatti, una maglietta over-size farebbe apparire il look sciatto e poco curato. Chi desidera aggiungere un tocco glamour potrà completare il look con un blazer, anch’esso regular fit, che riprenda i colori del pantalone oppure, anche in questo caso, un maxi golfino da indossare con una cintura in vita per simulare le linee di un cappotto classico. Come scarpa è opportuno scegliere sempre una sneakers, minimale nella colorazione e dalle linee basic. Evitare scarpe con il tacco o stivali e l’abbinamento di pantalone e giacca della tuta che apparirebbe troppo tecnico.