In arrivo il bonus 2020 per comprare i monopattini. Il Governo sta lavorando su questa idea per favorire lo sviluppo della mobilità autonoma e, soprattutto, sostenibile! Nei prossimi mesi, in cui ci ritroveremo ancora ad affrontare l’emergenza legata al Coronavirus, sarà molto importante riuscire a spostarsi in maniera autonoma, senza creare danni all’ambiente. Ora che la fase 2 è ufficialmente iniziata, sono diversi i cittadini che hanno la possibilità di tornare a lavoro. È importante per il Governo rendere i loro spostamenti sicuri. Vediamo insieme nel dettaglio come funziona il bonus monopattini elettrici e non.

BONUS MONOPATTINI ELETTRICI 2020: IN ARRIVO L’INCENTIVO

Verrà reso disponibile il bonus monopattini 2020 di 200 euro, per rendere sicuri gli spostamenti dei lavoratori e non solo. Avere un mezzo alternativo a bus, tram e metro diventa fondamentale per potersi spostare in totale sicurezza ed evitare così anche il traffico. Per tale motivo, l’Esecutivo sta per lanciare il bonus su monopattini e biciclette ( elettrici e non) attraverso il decreto aprile/maggio, che dovrebbe essere approvato questa settimana. Il Governo Italiano ha scelto, in questo caso, di muoversi da solo, per non continuare ad attendere notizie da parte dell’Unione Europea sul Recovery Fund. Scendendo nel dettaglio, verrà varato un provvedimento di circa 50 miliardi, al fine di sostenere le imprese e le famiglie. All’interno di esso, troveremo appunto il bonus per acquistare i monopattini. Secondo quanto ha anticipato Paola De Micheli, la Ministra dei Trasporti, il decreto di maggio offrirà ai cittadini italiani questo incentivo sotto forma di una card da 200 euro. Potrà essere utilizzato, non solo per acquistare monopattini, bici, segway e hoverboard, ma anche per usufruire dei servizi come bike sharing, scooter sharing e car sharing.

CHI POTRÀ USUFRUIRE DEL BONUS MONOPATTINI 2020: COME FUNZIONA

L’obbiettivo che si pone il Governo con questo bonus è quello di evitare di aumentare il contagio da Coronavirus e di salvaguardare l’ambiente. Non sarà, però, a disposizione di tutti! Infatti, potranno accedervi solo i cittadini residenti in una città metropolitana o in un’area urbana con più di 60mila abitanti. Lo scopo è quello di aiutare almeno le grandi città italiane come Milano, Torino, Roma, Napoli e così via. Questi posti, prima dell’emergenza scoppiata a causa del Coronavirus, mostravano livelli di traffico cittadini molto elevato. Nel frattempo, vi segnaliamo che Roberto Traversi, il sottosegretario ai Trasporti, ha annunciato il potenziamento delle piste ciclabili.

Nei prossimi giorni potrebbero arrivare indicazioni ufficiali in merito a tutti i bonus possibili da richiedere nelle prossime settimane.