Pulire il caminetto dopo l’inverno è un compito che non va assolutamente sottovalutato. Si tratta di un lavoro ritenuto noioso e complicato. Ma per potersi concedere delle ore in tutta tranquillità, il prossimo inverno, di fronte al fuoco acceso è necessario prendersi cura del camino. Non è poi così difficile effettuare una pulizia accurata al caminetto e alla sua canna fumaria. Per riuscire a mantenerlo in buone condizioni nel corso del tempo è importante trovare il tempo per effettuare tre fondamentali passaggi. Vediamo ora insieme quali sono e come pulire per bene il caminetto dopo l’inverno.

COME PULIRE IL CAMINETTO DOPO L’INVERNO: LA PULIZIA DEL VETRO

Come possiamo pulire il caminetto dopo l’inverno in modo efficace? Sicuramente la parte più complessa riguarda la canna fumaria. Vi consigliamo, in questo caso, di rivolgervi a professionisti del settore, al fine di non riempire la casa di fuliggine. Si tratta di un procedimento che non va effettuato con molta frequenza. In particolare, vi consigliamo di far pulire la canna fumaria prima della stagione invernale, così il caminetto funzionerà in modo perfetto per tutto il periodo.

Un passaggio che deve essere, invece, eseguito con frequenza è quello della pulizia del vetro del camino. Dopo averlo utilizzato spesso durante l’inverno, è bene eliminare tutti i residui di fuliggine. Questa operazione va effettuata anche nel corso della stagione invernale, per mantenere sempre in buono stato il vetro. Per pulirlo utilizzate una miscela composta da acqua e aceto, da spruzzare direttamente sulla superficie. Lasciate agire per qualche minuto e poi eliminate il tutto con un panno pulito e umido. Utilizzandone uno asciutto, asciugate il vetro.

PULIRE IL CAMINO DOPO L’INVERNO: COME EFFETTUARE UNA PULIZIA COMPLETA ED EFFICACE

Molto importante per pulire il camino dopo l’inverno è rimuovere la cenere. In questo caso, utilizzate spazzola e paletta ed eliminate il tutto. Ma è bene effettuare una pulizia completa e accurata, affinché possiate mantenere il caminetto in buono stato. Questa va eseguita utilizzando una spazzola dura, per sfregare bene sulla base in pietra, in particolare negli angoli e in altri luoghi dove la cenere tende a depositarsi. Per eliminarla completamente vi consigliamo di passare l’aspirapolvere. Infine, preparate una miscela con un litro di acqua e due cucchiai di sapone di Marsiglia. Usando sempre la spazzola dura, sfregate il detergente e lasciare agire per circa 15 minuti. Dopo di che, asciugate con un panno un po’ inumidito.