Capita spesso di accorgersi del cattivo odore nel bucato. Rappresenta per molte donne un vero e proprio incubo. Almeno una volta nella vita ci si ritrova di fronte a questa brutta sorpresa. Infatti, si tratta di un problema abbastanza fastidioso e parecchio diffuso. Non bisogna, però, temere. Infatti, esistono dei rimedi in grado di aiutarvi a uscire dall’incubo del cattivo odore nel bucato. Sono diverse le cause che generano questo problema, ma vediamo ora insieme quali sono le soluzioni migliori per risolverlo.

COME ELIMINARE IL CATTIVO ODORE DAL BUCATO: QUALI SONO LE CAUSE DI QUESTO PROBLEMA

Quali sono i rimedi per eliminare il cattivo odore dal bucato? Prima di mettere in pratica queste soluzioni, è bene capire quali sono le cause. Solitamente a generare questo fastidioso problema sono i frequenti lavaggi a basse temperature, le troppe ore trascorse nel cestello della lavatrice prima che venga steso, la scorretta installazione della lavatrice e l’utilizzo frequente di lavaggi brevi. Dunque, il modo migliore per evitare che ci sia un cattivo odore nel bucato è evitare di commettere questi errori.

RIMEDI PER ELIMINARE I CATTIVI ODORE DAL BUCATO: COSA FARE

Cosa fare in caso di cattivo odore nel bucato? Ecco cinque rimedi che vi daranno la possibilità di evitare questo fastidioso problema.

  1. Innanzitutto vi consigliamo di stendere sempre gli indumenti subito dopo il termine del lavaggio in lavatrice. In questo modo, andremo a evitare di lasciare il bucato a lungo nel cestello. Questo errore, infatti, tende a favorire la formazione di cattivi odori e muffe, che sono difficili da rimuovere anche dopo un altro lavaggio. I batteri che causano questo fastidioso problema non si annidano solo nel cestello, ma anche nei componenti della lavatrice e nel bucato stesso.
  2. Evitate di utilizzare dei cicli di lavaggio breve, se non sono necessari. Questi non consentono una perfetta pulizia e favoriscono la creazione di batteri che vengono assorbiti dal bucato.
  3. Per lavare e disinfettare in modo efficace, utilizzate una temperatura minima di 40 gradi, salvo nei casi particolari. Sotto queste temperature, infatti, lo sporco e i batteri si annidano nei tubi della lavatrice causando i cattivi odori.
  4. Verificate sempre che il tubo sia posizionato in modo corretto, ovvero ad almeno 60 o 70 centimetri dal pavimento. In questo modo, riuscirete a garantire il perfetto funzionamento della lavatrice.
  5. Effettuate un lavaggio a vuoto a 90°, aggiungendo nel cassetto del detersivo qualche cucchiaio di bicarbonato o mezzo bicchiere di aceto.