Come si chiamano le dita dei piedi? Si tratta di un quesito di anatomia che non è poi così banale come in molti credono. In particolar modo su internet vediamo diversi nomi di piedi che, in realtà, non fanno parte della terminologia anatomica ufficiale. Questa denominazione si fonda su una convenzione internazionale ratificata nel 1998. Vediamo ora insieme come si chiamano le dita dei piedi, scoprendo tutte le curiosità.

DITA DEI PIEDI, COME SI CHIAMANO: I NOMI UFFICIALI

Circolano tanti nomi sul web delle dita dei piedi che non rientrano, in realtà, nella terminologia anatomica ufficiale che procedendo dall’interno all’esterno nomina le 5 dita come: I dito o digitus primus, II dito o digitus secundus, III dito o digitus tertius, IV dito o digitius quartus e V dito o digitius quintus. Questa è la nomenclatura ufficiale, che nomina le dita dei piedi con i primi cinque numeri romani, evitando termini che possono evocare i nomi delle dita delle mani. Dobbiamo comunque segnalarvi che la nomenclatura latina insieme, riportata insieme a quella numerica, non è una variante. Infatti, il latino è proprio la lingua con cui è stata creata la terminologia anatomica, ovvero la raccolta di tutti i termini utilizzati in anatomia umana, per dare una definizione alle strutture macroscopiche del corpo umano.

VARIANTI DELLE DENOMINAZIONI UFFICIALI: NOMENCLATURE NON UFFICIALI DELLE DITA DEI PIEDI

La denominazione ufficiale delle dita dei piedi può avere delle varianti, per il primo dito e il quinto.  Scendendo nel dettaglio:

·       I dito: hallux-alluce

·       V dito: minimus pedis-dito minimo del piede.

Esiste anche un linguaggio non ufficiale per quanto riguarda le dita dei piedi, che non rientrano nei manuali di anatomia e nella terminologia anatomica. Le nomenclature non ufficiali di cui vi stiamo parlando sono:

1.     I dito: chiamato anche dito grosso, ditone del piede o pollicione;

2.     II dito: illice, melluce, dilluce, dillice o polluce;

3.     III dito: trillice o trilluce;

4.     IV dito: pondulo, pondo, pondolo o anulo;

5.     V dito: minolo, minulo, mellino o mignolino.

Queste nomenclature non ufficiali, come è possibile notare, non possiedono una logica che invece hanno le denominazioni ufficiali.