Quattordicesima in arrivo per i pensionati, stando alle ultime novità illustrate dall’Inps per il mese di luglio. Coloro che hanno superato i 64 anni di età e hanno redditi inferiori a due volte il trattamento minimo considerato riceveranno la mensilità aggiuntiva che ammonta ad una cifra tra i 336 e i 655 euro (somma che varia a seconda degli anni di contribuzione e del reddito). Insomma in molti, il prossimo mese, potrebbero vedersi accreditare sul conto corrente una somma più alta di quella solita.

Pensionati, in arrivo la quattordicesima: le news 

Il comunicato dell’Inps è piuttosto chiaro e mette a fuoco la situazione ideale per poter usufruire della somma aggiuntiva: nell’anno in corso il trattamento minimo è pari a 515,07 per 13 mensilità quindi il limite di reddito considerato come valido per avere diritto alla prestazione è di 13.391,82 euro. Potranno ricevere la quattordicesima i pensionati che rientreranno nelle caratteristiche sopra elencate con una specifica importante, però: chi supera le due volte il trattamento minimo ma allo stesso tempo non supera la soglia delle due volte il trattamento minimo più l’importo della quattordicesima stessa, ha comunque diritto alla erogazione di una piccola somma, ovvero alla differenza tra la soglia e il reddito percepito. A coloro che rientreranno nei limiti fissati per il requisito anagrafico dal 1° agosto (per la Gestione privata ed Enpals) o dal 1° luglio (per le pensioni della Gestione pubblica) al 31 dicembre 2020 e ai soggetti divenuti titolari di pensione nel corso del 2020, la quattordicesima sarà attribuita d’ufficio con la rata di dicembre 2020. Ovviamente sempre a condizione che le persone rientrino nei limiti reddituali.

Va infine specificato che il reddito considerato per l’erogazione della tredicesima è quello individuale e non quello familiare. Ogni persona dunque concorre per sé e nello stesso nucleo familiare possono dunque esserci più persone titolari di mensilità aggiuntiva, se ne hanno i requisiti.

 

Una novità importante per quanto riguarda la quattordicesima a luglio

Un aiuto prezioso, dunque, in un momento particolarmente delicato per tutti. L’opportunità di usufruire della quattordicesima rappresenta una piccola boccata di ossigeno per gli Over 64 che potranno dunque avere a disposizione più liquidità.  Coloro che non riceveranno la quattordicesima ma che riterranno di averne diritto potranno, in ogni caso, presentare apposita domanda di ricostituzione on line, attraverso il portale dell’Istituto di Previdenza. Per avere maggiori informazioni sulla quattordicesima per i pensionati è disponibile il sito dell’Inps che, attraverso un comunicato, rende nota la possibilità di vedersi erogare una mensilità aggiuntiva e fa chiarezza sui vari aspetti legati alle condizioni minime per rientrare tra coloro che ne hanno diritto. Ecco il link: https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?itemdir=50060&lang=IT