Il sole e il caldo in estate bruciano l’energia e capita spesso di ritrovarsi ad affrontare la spossatezza estiva. Non si ha neanche la forza, spesso, di praticare le attività più semplici. Ma da dove nasce questo problema e, soprattutto, come lo si può combattere? Si tratta di un fastidio che potrebbe anche rovinare i nostri momenti di divertimento e relax. Per tale motivo, è bene trovare le giuste soluzioni, al fine di potersi godere l’estate nel migliore dei modi. Come fare? Vediamo insieme come è possibile combattere la spossatezza estiva.

ACQUE DETOX PER L’ESTATE: ECCO QUALE PROVARE

 

SPOSSATEZZA ESTIVA, COME COMBATTERLA: LE CAUSE DELLA STANCHEZZA IN ESTATE

Non bisogna temere, è possibile combattere la spossatezza estiva. Caldo e afa sono i principali responsabili di questo problema. Le elevate temperature ambientali, purtroppo, ci portano a vivere momenti di forte stanchezza. Ma perché avviene ciò? L’organismo deve mantenere la propria temperatura interna, intorno ai 36-37°C, al fine di permettere alle reazioni biochimiche e ai meccanismi fisiologici di agire in maniera efficace. In presenza del caldo, può sembrare complicato mantenere questa temperatura. In realtà, esistono varie strategie in grado di permetterci di risolvere questo problema. La spossatezza estiva si presenta, in particolar modo, quando i vasi sanguigni si dilatano per permettere una maggiore dispersione del calore interno. Proprio questo fattore, determina una riduzione della pressione arteriosa, che ci fa sentire davvero stanchi. Non solo, tra le cause di questo fastidio vi è anche il sudore, in quanto ci ritroviamo a perdere acqua e sali minerali. Tutti questi fattori ci portano a disidratarci. Ma cosa dobbiamo fare per combattere la spossatezza?

COME COMBATTERE LA SPOSSATEZZA ESTIVA: I CONSIGLI DA SEGUIRE

Per combattere la spossatezza è necessario mantenersi attivi, nonostante il caldo, garantendo all’organismo le giuste quantità di acqua e sali minerali. Pertanto, vi consigliamo di bere liquidi freschi in abbondanza, più volte al giorno, anche se non si avverte la sete. In particolare, potreste consumare succhi e centrifughe di frutta e verdura. Ma anche tè e tisane e, ovviamente, tanta acqua. L’alimentazione va tenuta sotto controllo, portando sulle nostre tavole cibi nutrienti, freschi, leggeri e ricchi di liquidi, vitamine e sali minerali. C’è chi, però, nonostante questi accorgimenti non riesce a ottenere il risultato sperato. Pertanto, in questi casi, per combattere la spossatezza è consigliato assumere integratori specifici con vitamine, magnesio e potassio. Naturalmente, vi consigliamo di chiedere prima informazioni al vostro medico di fiducia.