Chi pratica ciclismo in estate deve tenere conto di dettagli molto importanti, che riguardano l’idratazione. Il nostro corpo è composto per oltre il 50% da acqua. Quando le perdite dei liquidi superano il limite siamo di fronte a una disidratazione. Per evitare ciò, è necessario ascoltare lo stimolo della sete e mangiare in modo adeguato. Sicuramente l’attività motoria, soprattutto quella intensa, è responsabile di perdite cutanee di acqua e piccole quantità di sali minerali, per via della sudorazione. Cosa fare in questi casi? Vediamo insieme nel dettaglio quanto è necessario bere durante attività sportive come il ciclismo.

CICLISMO E IDRATAZIONE: COSA FARE QUANDO SI FA IN BICI PER EVITARE LA DISIDRATAZIONE

Sudare mentre si fa ciclismo è normale, ma è anche un fattore molto personale. Infatti, la sudorazione viene sollecitata in modo diverso in base a vari dettagli: l’intensità dell’attività, durata dello sforzo, ambiente e vestiario. Il ciclismo è sicuramente una delle attività che provoca facilmente disidratazione. Come prevenirla? È molto importante seguire determinati accorgimenti per evitare questo problema:

  • evitare alcune fasce di orario: vi consigliamo di praticare ciclismo nelle ore più fresche della giornata;
  • scegliere l’abbigliamento adeguato: un valido aiuto lo troviamo, in questo caso, nei capi di tipo tecnico, i quali riducono le perdite di sudore;
  • bere prima che l’organismo si disidrati: non bisogna attendere il momento in cui insorge la sete. Vi consigliamo, però, di bere poco alla volta durante l’attività sportiva. Inoltre, ricordiamo che dopo l’allenamento è fondamentale reintegrare i liquidi.

QUALI BEVANDE SCEGLIERE DURANTE IL CICLISMO E QUANTO BERE

Ma quali sono le bevande perfette per chi pratica ciclismo? I soluti necessari che devono contenere sono magnesio, cloro, carboidrati, potassio, sodio e vitamine. Andando in bici 6 o 10 ore a settimana si registra un impegno metabolico molto elevato, che può essere sostenuto con l’assunzione di integratori idrosalini. Ovviamente, ci teniamo a precisare che nessun prodotto può rimpiazzare la dieta. Dunque, cercate di tenere il vostro organismo sempre idratato con un’alimentazione adeguata. In particolare, è consigliato consumare legumi, frutta, verdura e cereali integrali.

Molti di voi si staranno ora chiedendo qual è la giusta quantità di acqua da reintrodurre nel proprio organismo quando si fa ciclismo. Si tratta di un fattore soggettivo, ma è comunque consigliabile reintrodurre almeno 1,5 litri di liquido per ogni ora di attività svolta a temperatura media. Con temperature più alte, invece, è necessario raggiungere 2 o 2.5 litri da suddividere prima, durante e dopo l’attività sportiva.