La congestione digestiva è un disturbo dell’apparato gastrointestinale causato, nella maggior parte dei casi, da un repentino sbalzo termico durante la delicata fase della digestione. In estate quindi, quando le temperature sono molto calde e siamo spesso attratte da bevande ghiacciate e in generale dal fresco, occorre fare particolare attenzione per non incappare in brutte sorprese.

 

Attenzione alla congestione digestiva: le cause

 

Come dicevamo, questo disturbo è causato da un blocco del processo digestivo che si verifica durante o dopo un pasto ovvero nel momento in cui c’è afflusso di sangue allo stomaco. Le cause possono essere diverse ma tutte hanno un comune effetto: quello di provocare uno sbalzo di temperatura troppo repentino che l’organismo non riesce a sostenere. Bere una bibita ghiacciata quando si è molto accaldate, per esempio, è una delle cose più pericolose in questo senso. E ancora, fare un bagno in mare subito dopo un pasto, ovvero quando si è sulla digestione, o esporsi a colpi d’aria fredda che possono rivelarsi fatali. Anche fare sforzi troppo grandi quando le temperature sono elevate può essere tra le cause di congestione digestiva.

 

I sintomi della congestione digestiva

 

I sintomi di questo disturbo sono bene inquadrabili: la persona colpita da congestione digestiva impallidisce, trema, suda freddo e si sente improvvisamente spossata e senza forze. A questi sintomi iniziali si aggiungono dolori di pancia e di stomaco con nausea forte e vomito. Se si verificano alcuni o tutti questi sintomi bisogna subito correre ai ripari, meglio se consultando un medico. La congestione digestiva è spesso un problema transitorio che si risolve nel giro di poco tempo (generalmente qualche ora) sdraiandosi con le gambe sollevate in un luogo ben ventilato e asciutto ma in alcuni casi può portare anche a pericolosi svenimenti con conseguenze a volte gravi per il sistema cardiocircolatorio.

 

In caso si rilevino dunque i sintomi di una congestione digestiva quando si è in vacanza, il consiglio è quello di recarsi subito al Pronto Soccorso per evitare le peggiori conseguenze e risolvere la situazione senza brutte sorprese. Alcune accortezze nei comportamenti durante l’estate, comunque, possono evitare del tutto il rischio di incappare in questo disturbo. Non tuffatevi mai in acqua all’improvviso, specie se avete appena mangiato, evitate di bere bibite troppo ghiacciate e fate attenzione quando entrate nei posti dove la temperatura è molto bassa, magari a causa dell’aria condizionata.