Primo caso al mondo di due gemelline siamesi separate con successo. Succede al Bambino Gesù di Roma, ospedale pediatrico da sempre all’avanguardia per la cura dei bambini. Le due gemelline siamesi sono originarie dell’Africa e sono nate unite per la regione parietale e occipitale del cranio, vale a dire un’ampia superficie della parte posteriore della testa che comprende la nuca. Difficilissimo l’intervento chirurgico che lo scorso 5 giugno è durato 18 ore e ha visto l’impegno di oltre 30 persone tra medici e infermieri.

Due gemelle siamesi separate al Bambino Gesù di Roma

Le due gemelline posizionate nuca contro nuca, avevano in comune la scatola cranica e gran parte del sistema venoso. Lo stesso ospedale Bambino Gesù di Roma, in una nota ufficiale post intervento, ha fatto notare la delicatezza dell’intervento per un caso molto raro di intervento riuscito su una coppia di craniopagi totali posteriori.

E’ servito un anno di studi e preparazione affinché l’interento sulle due gemelline siamesi centraficane, Ervina e Prefina, fosse portato a termine con successo. Tre gli interventi che sono stati fatti, l’ultimo (e definito) lo scorso 5 giugno quando le due bambine sono state separate definitivamente. Oggi, a distanza di un mese, le bambine stanno bene. Hanno appena compiuto due anni, sono ricoverate nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale della Santa Sede in due lettini vicini dove la loro mamma le assiste notte e giorno, al settimo cielo per averle ancora con lei.

La storia di queste due gemelline siamesi è davvero molto bella e parla di collaborazione e empatia tra le persone. Era il luglio di due anni fa e la presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc, era in missione in Centrafrica, nella capitale Bangui, per seguire i lavori di ampliamento della struttura pediatrica voluta da Papa Francesco. Lì incontra le due gemelline e decide di farsene carico portandole a Roma, nell’ospedale da lei diretto. Da quel momento cominciano una serie di studi approfonditi atti a analizzare a fondo la situazione e trovare la migliore soluzione.

Nel febbraio del 2019 il caso delle due gemelline viene anche discusso a Nuova Delhi, in India, in una conferenza mondiale nel campo della chirurgia dei gemelli siamesi. Dopo mesi di studi e approfondimenti, l’equipe del Bambino Gesù di Roma decide di intervenire. E l’intervento viene eseguito con grande successo. Nella storia dell’ospedale è il quarto caso di separazione di gemelli siamesi.