In questi giorni si sta tanto parlando di pensione anticipata per le donne che, in base al numero dei figli, potrebbero ricevere una sorta di sconto e avere così la possibilità di smettere prima di lavorare. Cosa c’è di vero? Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sulla pensione anticipata della donna e su come poter usufruire dell’Ape Sociale Rosa, introdotta dalla Legge di Bilancio 2018 e tutt’ora valida.

Pensione anticipata per la donna in base ai figli: cosa sapere

La normativa prevede la possibilità per le donne di uno sconto per ogni figlio, rispetto ai contributi versati nel corso della vita. Lo sconto equivale a un anno per le donne con un figlio e a due anni per le donne con due o più figli, secondo quanto specificato dall’Inps nella sua circolare ufficiale sul’argomento. Facendo due rapidi calcoli, significa che il requisito contributivo di 30 o 36 anni scende a 28 o 34 anni, applicando lo sconto di due anni massimo che può essere applicato secondo la legge vigente. Insomma la donna potrebbe davvero andare in pensione prima del previsto con un piccolo aiuto da parte dello Stato, una sorta di scivolo sfruttabile per smettere prima di lavorare.

RIFORMA PENSIONI DONNA NEL 2021: COSA CAMBIA PER OPZIONE DONNA E APE ROSA

Requisiti per usufruire dell’Ape Sociale Rosa

Per poter sfruttare questa possibilità, la donna deve aver maturato il 63° anno di età e il requisito contributivo di 30 o 36 anni richiesto. Ma questo non è il solo requisito necessario, ce ne sono anche altri e tutti considerati fondamentali per avere diritto a uno sconto sulla pensione. In particolar modo, la donna deve ritrovarsi a far parte di una delle seguenti quattro categorie:

  • lavoratrici disoccupate che hanno perso involontariamente il lavoro e hanno terminato di percepire l’indennità di disoccupazione Naspi da almeno tre mesi
  • lavoratrici caregiver che assistono almeno da sei mesi un familiari disabile grave
  • lavoratrici disabili con una percentuale invalidante pari o superiore al 74%
  • lavoratrici che svolgono mansioni particolarmente faticose e pesanti (in questo caso è richiesto un requisito contributivo di 36 anni)

Sul sito ufficiale del’Inps si potranno comunque trovare maggiori informazioni al riguardo visto che l’argomento interessa molte persone ed è particolarmente delicato. Quella dell’Ape Sociale Rosa per donne che hanno figli può rivelarsi un’ottima opportunità da sfruttare per riuscire ad andare in pensione con qualche anno di anticipo. Nel caso abbiate tutti i requisiti precedentemente elencati, siete nella posizione di fare domanda.