Siete amanti dell’avventura e vi piace vivere sempre nuove emozioni quando siete in vacanza? Ecco 5 posti strani in cui dormire in Italia almeno una volta per trascorrere una notte indimenticabile che farà sempre parte dei vostri ricordi più belli!

5 POSTI STRANI IN CUI DORMIRE ALMENO UNA VOLTA: DOVE IN ITALIA

  1. Una casa sull’albero

Avete mai pensato di pernottare in una casetta costruita sull’albero e tornare bambini? E’ questa un’idea da prendere in considerazione per trascorrere una notte davvero indimenticabile. In Italia esiste la possibilità di dormire in questo tipo di “abitazione”. Il consiglio è quello di prenotare con largo anticipo nelle strutture che offrono questa possibilità perché i tempi di attesa alle volte possono essere un po’ lunghi.

 

  1. Una torre

E cosa ne pensate di dormire in una torre? Per chi vuole trascorrere una notte all’insegna del romanticismo, questa è un’alternativa molto buona da considerare. Sono tante, in Italia, le torri che sono state ristrutturate e trasformate in splendidi rifugi per trascorrere la notte all’insegna del comfort.

 

  1. Un trullo

I trulli di Alberobello sono conosciuti anche oltre i confini nazionali e entrano di diritto tra i 5 posti strani in cui dormire in Italia almeno una volta. Arredati in modo semplice o trasformati in incantevoli suite, i trulli vengono considerati luoghi magici per trascorrere la notte in dolce compagnia. Alberobello ha tante alternative da offrire a chi vuole regalarsi questa avventura: anche in questo caso, così come in quello della casetta sull’albero, vale la regola di prenotare con anticipo perché i posti non sono tantissimi e spesso l’attesa può essere lunga.

 

  1. Una botte

Dormire in una botte di legno. Solo un sogno? Assolutamente no, anche questa soluzione rientra nell’elenco dei 5 luoghi strani dove dormire in Italia almeno una volta (all’estero esiste già da molti anni ma in Italia è solo di recente che si è valutata l’idea di pernottare in antiche botti). Per un’esperienza unica e particolare, per un soggiorno indimenticabile che porterete sempre nel cuore.

 

  1. Una yurta

Sapete cos’è una yurta? E’ una sorta di tenda considerata tipica dimora di alcune popolazioni nomadi dell’Asia, tra cui: mongoli, uzbeki e kazaki. Questa tenda ha la caratteristica principale di essere molto leggera e costituita da tralicci di legno che tendono a curvarsi nella parte più in alto e che vengono tenuti insieme da una sorta di cono o di una cupola di legno. Per trascorrere una nottata all’insegna dell’avventura, respirando un’atmosfera dal sapore antico.