Avete mai sentito parlare di culotte de cheval? Con questa definizione si intendono i due cuscinetti adiposi che sono collocati rispettivamente all’altezza dei fianchi e in adiacenza alle natiche, in quella che viene chiamata la zona trocanterica. Un inestetismo abbastanza diffuso tra le donne, fin dall’età giovanile ma che, con piccoli accorgimenti, può essere migliorato.

Come ridurre le culotte de cheval

E allora come intervenire per ridurre efficacemente le culotte de cheval? Una dieta corretta e del movimento costante sono le due migliori strade da battere per ottenere buoni risultati e migliorare l’impatto estetico della zona colpita da questo disturbo. Anche perché la cellulite sulle culotte de cheval è il risultato di una complicazione del tessuto adiposo su base vascolare, causata da numerosi fattori che vanno dal fumo a un’alimentazione poco equilibrata passando per una vita troppo sedentaria. Intervendo sullo stile di vita, quindi facendo molta attenzione a ciò che si mangia e facendo un po’ di movimento costante, anche la cellulite nella zona dei fianchi dovrebbe diminuire in modo concreto.

L’attività fisica più indicata

Ma quale tipo di movimento fare per ridurre le culotte de cheval in modo efficace e duraturo nel tempo? Diciamo che tutta l’attività fisica è benefica per l’organismo e camminare a passo svelto, senza ombra di dubbio, migliora la circolazione e aiuta a contrastare questo inestetismo. Anche la bicicletta è però consigliata per vantare gambe più snelle e meno cuscinetti adiposi piazzati sulle anche. Pedalare aiuta a migliorare la circolazione con grande beneficio sulle gambe in generale. Qualsiasi sia il tipo di attività fisica svolta, l’importante è la costanza. Tre volte a settimana sono sufficienti per ottenere buoni risultati ma occorre continuare nel tempo perché mai come quando si tratta di inestetismi femminili i miracoli non esistono e solo un’applicazione rigorosa e costante è in grado di regalarci delle piccole grandi soddisfazioni.

Culotte de cheval anche se magre, è possibile?

Sì, è putroppo possibile. E’ questo infatti un inestetismo che non colpisce solo le persone in sovrappeso ma anche chi è in peso forma. “Colpa” dei grassi che tendono ad accumularsi in una zona che è da sempre considerata critica e che richiede anche una particolare attenzione nell’essere trattata. Insomma se siete in peso forma ma sulle anche avete quei cuscinetti “gonfi” sappiate che siete tra le molte donne del mondo che, pur facendo attenzione alla linea, non riescono a evitare lo stesso questo problema.