Buon compleanno baby George! Oggi il primogenito del Principe William e di Kate Middleton compie sette anni. E nonostante non potrà contare su un super party, a causa delle ancora presenti disposizioni sul Coronavirus, baby George sa che i genitori gli hanno organizzato una piccola festicciola in giardino alla presenza di qualche amichetto con cui potrà sicuramente divertirsi.

Buon compleanno baby George: festa in giardino per il principino

Una piccola festa in giardino per il principino al quale, come da tradizione, saranno regalati costosi giocattoli difficilissimi da assemblare. A lanciare la tradizione nonna Diana e negli anni le cose non sono cambiate. Di recente infatti la madrina del piccolo, Julia Samuel, aveva parlato proprio di questa tradizione in un’intervista concessa a un podcast inglese: “George riceve lo stesso tipo di giochi impossibili che Diana ci regalava. Sono tutti molto rumorosi e richiedono giorni per l’assemblaggio“.

Secondo voci che arrivano direttamente da Palazzo, il principe William avrebbe più volte detto, scherzando, di voler fare a mano di questa tradizione impegnativa da portare avanti ogni anno. Ma baby George invece apprezzerebbe parecchio il fatto di dover impiegare un sacco di tempo per cimentarsi nella ricostruzione dei vari giocattoli ricevuti in dono.

Le campane di Westminster non suoneranno

In occasione del settimo compleanno di baby George, le campane dell’Abbazia di Westminster non suoneranno, come da tradizione. Le attività delle campane sono infatti state sospese a causa della pandemia e riprenderanno a suonare solo ai primi di agosto. Il principino è già stato avvertito da William e Kate. Poco male però perché potrà concedersi un po’ di sano divertimento nel giardino in campagna dove il principe e la duchessa di Cambridge hanno organizzato un picnic e molti giochi in giardino. Da qualche tempo la Famiglia Reale si divide tra Anmer Hall, la residenza principale nelle campagne del Norfolk dove ha trascorso anche l’intero periodo di isolamento, e gli appartamenti di Kensington Palace, decisamente più comodi in caso di impegni che richiedono la presenza nella Capitale britannica.

E insomma tutto è pronto ormai per la grande festa. Così come è stato per i fratellini Charlotte (5 anni lo scorso maggio) e Louis (2 anni ad aprile) i festeggiamenti saranno però ridotti proprio per l’impossibilità di organizzare grandi feste con molti invitati. E chissà se baby George, che i tabloid inglesi descrivono con un caratterino davvero difficile nonostante sia così piccolo, apprezzerà lo stesso.