Il bonus baby sitter 2020 continua a essere uno degli incentivi più ambiti da parte dei genitori che, in caso di erogazione, possono contare su un aiuto economico importante per la custodia dei propri bambini. Ma in alcuni casi questo bonus non può essere richiesto: scopriamo allora quando.

Bonus baby sitter 2020, scopriamo quando non si può richiedere

Partiamo intanto da una specifica importante: il bonus baby sitter 2020 Inps può essere richiesto in alternativa al congedo parentale straordinario per COVID-19. Le due agevolazioni infatti non sono compatibili quindi spetta ai genitori richiedenti scegliere di quale agevolazione usufruire. Ma c’è una eccezione in cui le due agevolazioni possono essere cumulabili: il bonus baby sitter 2020 diventa compatibile con i congedi parentali Covid se al momento in cui si presenta la domanda il congedo è stato richiesto per una durata non superiore a 15 giorni. In questo caso, allora, i genitori richiedenti possono usufruire di entrambi gli incentivi. Il bonus baby sitter 2020 non spetta ai titolari di benefici di sostegno al reddito per sospensione o cessazione dell’attività lavorativa (NASpI, CIGO, CIGS o CIGD e così via). L’Inps è poi intervenuta di recente per mettere a fuoco tutti i casi di esclusione dal bonus baby sitter 2020. Per comodità ve li elenchiamo, in modo che sia più facile capire quando non è possibile richiedere questo incentivo.

BONUS BABY SITTER ANCHE AI FAMILIARI: CHI LO PUÒ AVERE

Il bonus baby sitter non è richiedibile se:

  • è già stato chiesto il congedo parentale speciale Covid (a meno che il congedo non sia stato chiesto per massimo 15 giorni
  • si percepisce la disoccupazione NaSpi
  • si percepiscono i trattamenti di Cigo o Cigs o Cigd (solo quando la cassa integrazione è prevista per l’intera giornata)
  • il figlio supera i 12 anni (eccetto i casi di disabilità: in questi casi il limite di età decade)
  • non si convive con il figlio/figlia per cui si richiede il bonus
  • si percepisce indennità di mobilità
  • nel nucleo familiare uno dei due genitori non lavora, perché disoccupato oppure non lavoratore

Bonus baby sitter 2020, a quanto ammonta?

Dipende, i casi possono essere diversi a seconda delle situazioni. Il bonus baby sitter 2020 può arrivare fino a 1200 euro per lavoratori del settore privato, iscritti alla Gestione separata e lavoratori autonomi. Può spingersi fino a 2mila euro per i lavoratori del settore sanitario pubblico e privato accreditato, e personale addetto alla sicurezza.