Pulire il frullatore a immersione può rivelarsi impresa più semplice del previsto se si esegue nel modo giusto. Basta seguire alcune semplici regole e, in pochi minuti, il vostro “alleato in cucina” tornerà a essere lindo. Ecco allora qualche consiglio per pulire il frullatore a immersione senza sbagliare.

Come pulire il frullatore a immersione senza sbagliare

L’obiettivo è quello di eliminare bene i residui di cibo che si vanno a infilare laddove non si arriva bene. E allora l’utilizzo di alcune semplici tecniche può rivelarsi prezioso per pulire al meglio questo accessorio particolarmente usato quando si cucina.

Acqua calda e aceto

Per pulire il frullatore a immersione potete frullare acqua bollente con aceto. In questo modo sarete certe di eliminare tutti i residui alimentari e allo stesso tempo disinfettare bene il tutto visto che l’aceto ha ottime proprietà detergenti e si usa spesso in cucina anche come sgrassatore. Prima di frullare acqua bollente con aceto, però, occorre essere sicure che il frullatore a immersione sia in grado di reggere le alte temperature, altrimenti si potrebbe danneggiare nelle sue parti più delicate. Inoltre questo metodo è ideale per coloro che possiedono questo accessorio con asta non estraibile. Trenta secondi di lavaggio saranno sufficienti per riavere un accessorio lindo e pronto a essere riutilizzato.

Un panno umido

Se il vostro frullatore a immersione non è invece in grado di reggere temperature troppo alte, non avete molta scelta se non quello di pulirlo con un panno umido. L’operazione, in questo caso, si rivela decisamente più noiosa ma non ci sono molte altre alternative da prendere in considerazione. Quindi strizzate bene il panno che avete recuperato e cominciare a passarlo cercando di arrivare nelle zone più difficili, quelle che solitamente trattengono anche più residui di cibo.

Spazzolino e sapone

Altrimenti ecco un altro metodo infallibile per raggiungere il vostro obiettivo: utilizzate uno spazzolino e del normale sapone per piatti. Immergete lo spazzolino in un mix di acqua e sapone e procedete con la pulizia andando poi a rimuovere tutti i residui risciacquando delicatamente. Pulite bene la lama perché molto spesso il sapone ci rimane attaccato. Risciacquate abbondantemente per ovviare a questo problema.

A seconda delle vostre preferenze e del tipo di frullatore a immersione che avete, dunque, potete sfruttare una tecnica oppure l’altra per tornare ad avere un accessorio pulito e pronto a essere nuovamente utilizzato in cucina.