Il bonus bici non è ancora attivo e il Ministero dell’Ambiente non ha ancora indicato la data del rilascio della piattaforma dalla quale sarà possibile chiedere il rimborso o il buono spesa (a seconda della data di acquisto) per chi ha sostenuto spese più o meno ingenti per biciclette e monopattini mirati a una mobilità più green. La fine di luglio però potrebbe essere il periodo giusto per rendere concreto questo speciale incentivo di cui tanto si sta parlando in queste ultime settimane.

Bonus bici, ultime notizie: quando diventerà attivo?

Da tanto si parla della possibilità di risparmiare fino al 60% sull’acquisto di bici e monopattini. Ma per il momento ci sono stati dei rallentamenti notevoli e, a causa di questi, il bonus non è ancora entrato effettivamente in vigore. Dovremmo essere però agli sgoccioli di un inter che si è presentato lunghissimo: già dalla fine di luglio dovrebbe essere attiva la piattaforma dalla quale poter fare richiesta di bonus bici.

Cos’è il bonus mobilità

Visto che da tanto se ne parla, vale la pena ricordare cosa garantisce nella sostanza il bonus bici. E’ un contributo pari al 60% della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 500 “per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica ovvero per l’utilizzo di servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture“. Così ha dichiarato il Governo quando ha pensato di stanziare soldi per l’acquisto di mezzi di trasporto a più basso impatto economico.

Chi ne può usufruire

Chi può fare domanda di rimborso parziale o buono sconto in caso di acquisto di bici o monopattino? I cittadini di comuni con popolazione superiore a 50.000 unità e i maggiorenni che hanno la residenza nei capoluoghi di Regione (in questi casi anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti). Attenzione: si parla sempre di residenza e non di domicilio.

Come usufruirne

Una volta effettuato l’acquisto, si può richiedere il bonus attraverso una specifica applicazione web che è in via di predisposizione e che, appunto, dovrebbe diventare effettiva nel giro di qualche giorno. Per accedere all’applicazione è necessario disporre delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e seguire poi la semplice procedura descritta.